Tour Basilicata

Dal 02 al 07 ottobre 2018

Tour Basilicata

Luogo: Tour Basilicata: da Matera a Melfi
da

970,00

Disponibile

7 giorni/6 notti

Trasferimento per aeroporto A/R ; voli diretti Verona/Bari/Verona; trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno con pasti in hotel; una piccola degustazione di prodotti tipici in una bottega antica a Matera; bevande ai pasti nella misura di ¼ vino e ½ acqua naturale;

 

Supplemento camera singola € 140

Disponibile

Nome *

Cognome *

Data di nascita *

Codice fiscale *

Indirizzo E-mail *

Telefono *

Cittadinanza *

Indirizzo *

CAP *

Città *

1° GIORNO: MARTEDI’ 2 OTTOBRE 2018 – VO’ – BARI

Trattamento: Pranzo in ristorante, cena e pernottamento. Ritrovo dei Signori Partecipanti a Vò, e trasferimento in pullman gran turismo per l’aeroporto Valerio Catullo di Verona.  Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo Volotea diretto per Bari. All’arrivo all’aeroporto, trasferimento in pullman e partenza per la visita di Altamura. CORSO FEDERICO II DI SVEVIA: tutto il centro storico è attraversato dal corso da porta Bari a porta Matera e lungo questo si affacciano tutte le architetture che ci fanno vedere la storia del centro abitativo. Attraversando il corso notiamo che sulla sinistra è situata la chiesa di S. Nicolò dei Greci, costruita alla fine del XIII secolo per la comunità greca dove svolgeva nell’edificio le funzioni religiose fino al XVII secolo. Il portale è decorato da dei rilievi superlativi con storie evangeliche e della Genesi. CATTEDRALE: questa chiesa è stata costruita per volere di Federico II nel 1232 anche se ci sono state numerose modifiche lungo i secoli, come per esempio dopo un disastroso terremoto, venne in parte restaurato, poi nella prima metà del XVI secolo ci furono altri rifacimenti fino alla restaurazione interna nel XIX secolo. Lo stile della cattedrale è detto anche “federiciano” per la forte personalità dell’imperatore. Troviamo il più ricco portale quattrocentesco di Puglia, nella facciata ornata da 2 campanili, i bassorilievi del timpano (statue di Cristo benedicente) e l’architrave (ultima cena) che è delimitato da 2 colonne sorrette da leoni del 500. In lato il rosone a 15 raggi è chiuso in una ghiera scolpita nei minimi dettagli come i capitelli e le sculture sopra le porte e finestre riportavano al tradizionale stile architettonico dell’edificio. E’ stato aggiunto nel 1500 il coro accuratamente intarsiato. CLAUSTRI: le comunità religiose greche e latine che Federico II stesso aveva chiamato a sé, vivevano nei castri che sono una particolare caratteristica della città che dimostrano architettonicamente l’esistenza di queste comunità. Questi edifici sono circa 200. Sono composte da dei veicoli stretti, di provenienza latina e greca, dove si affacciano elementari abitazioni costruite con l’uso della pietra. La funzione che ai giorni nostri ha la piazza, come punto di riferimento della vita sociale, lo assumeva lo spazio centrale all’interno della comunità, dove si svolgevano le attività lavorative tipiche degli allevatori di animali. Per cause difensive ed economiche dà una spiegazione a questa sorte di “residenza chiusa”. Alcuni dei più importanti claustri sono: plaustro Tricarico del 1600, il plaustro Giudecca 1700, plaustro Patella caratterizzato da scale esterne per accedere ai piani superiori. Nel tardo pomeriggio trasferimento in hotel a Matera, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° GIORNO: MERCOLEDI’ 3 OTTOBRE 2018

Prima colazione in hotel. Il tour lucano della comitiva comincia a Matera, città famosa in tutto il mondo per i propri quartieri scavati nella roccia detti “Sassi”. Primo sito Unesco a sud di Roma, Matera è nota anche per essere la terza città abitata più antica al mondo e per i circa 50 film girati tra il centro storico e i dintorni (tra cui numerosi colossal hollywoodiani come “King David”, “La passione di Cristo” di Mel Gibson e, nei prossimi mesi, “Ben Hur” ). Ad ottobre 2014 la “città dei Sassi” è stata designata “Capitale Europea della Cultura 2019”, confermandosi portabandiera della cultura italiana in Europa. Sasso Caveoso, tour classico (durata: 2 ore circa) durante questo tour si visiteranno gli angoli più suggestivi del pittoresco quartiere scavato nella roccia calcarea che costeggia il canyon della Gravina fronteggiando la Murgia, altopiano costellato di numerose grotte abitate sin dalla Preistoria. Passeggiando lungo i vicoli senza tempo del Caveoso si noteranno le caratteristiche più importanti di quella che è giustamente definita una “città verticale”, dato che i livelli abitativi sono sovrapposti gli uni agli altri secondo una struttura piramidale. Si avrà anche modo di visitare le location di alcuni dei film più famosi girati in città. A seguire si visiterà nella zona alta del centro storico il quartiere barocco, con la suggestiva chiesa del Purgatorio Ingressi facoltativi: offriamo la possibilità di visitare una casa grotta tipicamente arredata, una chiesa rupestre affrescata o, in alternativa, si può optare per il “pacchetto all inclusive” che, oltre alle strutture sopra indicate, include anche la viista di una seconda chiesa rupestre, di una grotta naturale, di una  neviera e una degustazione di prodotti tipici e vini della Basilicata (è un aperitivo leggero ma gustoso organizzato a metà visita, in modo da non interferire con il pranzo/cena) in un’abitazione tipica dei Sassi. Tutte le strutture sopra indicate sono visitabili nell’arco della visita di 2 ore –2 ore e 30 proposta. Durante il tour rientro in hotel e pranzo. Cena e pernottamento.

3° GIORNO: GIOVEDI’ 4 OTTOBRE 2018 – PARCO DELLE CHIESE RUPESTRI DELLA MURGIA MATERANA – SASSO BARISANO

Prima colazione in hotel e partenza per la visita: Parco delle Chiese Rupestri della Murgia Materana (situato a 7 km dalla città; durata: 2 ore circa) La visita del parco delle chiese rupestri della Murgia materana, sito Unesco assieme ai Sassi dal 1993, rappresenta il completamento ideale della visita dei Sassi. Nel parco si avrà modo di visitare il sistema arcaico di raccolta della acque, un santuario rupestre ed alcuni siti archeologici oltre ad ammirare i Sassi dall’alto, un panorama mozzafiato unico al mondo. Pranzo in ristorante.  Nel pomeriggio partenza per la visita: Sasso Barisano by night (durata: 2 ore circa).  Il nostro tour “by night” nel Sasso Barisano (quartiere che, assieme al Caveoso, costituisce i famosi rioni “Sassi”) comincia poco prima del tramonto, in modo da permettervi di cogliere tutte le sfumature che la pietra calcarea assume al calar del sole, prima che i Sassi, con l’oscurità, si trasformino nel “riflesso del cielo stellato”, illuminati da mille lucine. Rientro in hotel, cena e pernottamento

4° GIORNO: VENERDI’ 5 OTTOBRE 2018 – METAPONTO – TURSI – CRACO ” il borgo fantasma”

Prima colazione in hotel e partenza per la visita di Metaponto (situata a 50 km da Matera: durata visita: 2ore circa) Simbolo per antonomasia della “Magna Grecia”, sede della prestigiosa scuola del filosofo e ma-tematico Pitagora, presenta numerose vestigia greche come il celebre tempio di Hera (noto come “Tavole Palatine”) e numerosi reperti estremamente interessanti risalenti ad un periodo compreso tra la fine dell’età del bronzo ed il periodo magnogreco propriamente detto, conservati presso il Museo Archeologico Nazio-nale. Trasferimento a Tursi e pranzo in ristorante. Pomeriggio visita di Tursi, ricca di chiese di antiche ori-gini, è sede vescovile dal X secolo. Interessante nel centro storico è il convento dei Cappuccini, fondato nel 1568 e abbandonato definitivamente nel 1866. Alla fine del XIX sec. il convento fu acquistato da Mons. Vir-gallito e ristrutturato successivamente dal vescovo Quaremba. All’interno della chiesa annessa al Convento si possono ammirare una tela raffigurante la SS. Trinità ed una serie di medaglioni, posti lungo le pareti, raffiguranti gli apostoli. La più importante chiesa di Tursi è il Santuario della Madonna di Anglona la cui co-struzione risale al XI secolo. Il Santuario, meta ogni anno di numerosi pellegrini, è situato a circa 6 km dall’abitato in posizione isolata e panoramica sui fiumi Agri e Sinni e dal 1931 è monumento nazionale. Durante i lavori di restauro del 1965 sono stati rinvenuti i resti di una precedente Cattedrale di cui non è stato possibile determinare una datazione precisa. La facciata della chiesa è caratterizzata da una torre campanaria a base quadrata con bifore, da un protiro e da due colonne in pietra situate ai lati del portale su cui sono scolpite le immagini degli apostoli Pietro e Paolo. L’interno, a croce latina con navata centrale e due strette navate laterali, è ricca di affreschi del XI, XIV e XV secolo. Di notevole interesse storico ed artistico è la chiesa di Santa Maria Maggiore, situata nel borgo antico Rabatana la cui costruzione risale al IX sec. ad opera dei monaci basiliani ed è caratterizzata da un portale quattrocentesco e da un interno in cui si può ammirare un’ acquasantiera del 1518. Sottostante la chiesa vi è una cripta in cui sono conservati un presepe in pietra del XV sec., opera probabilmente di Altobello Persio, un crocifisso ligneo del XV sec. ed un sarcofago in pietra con uno stemma raffigurante San Giorgio. Nel centro del paese l’imponente costruzione della Cattedrale, con interno a tre navate e rilievi in pietra, non è più agibile a causa di un incendio che nel 1988 ha devastato in modo gravissimo ed irrecuperabile l’intero edificio. Interessanti da visitare sono: la chiesa di San Filippo Neri, protettore di Tursi, la cui costruzione risale al 1661 con interno a tre navate ed altari marmorei; la chiesa della Madonna delle Grazie di cui non si conosce l’epoca di costruzione, ma per il suo stile barocco si può datare tra il XVII e il XVIII secolo. Tursi è noto per aver dato i natali al famoso poeta Albino Pierro che con le sue opere, tradotte anche in più lingue, ha valorizzato la poesia dialettale. Proseguimento per Craco è uno dei più celebri e suggestivi borghi fantasma italiani, la cui fama è arrivata anche alle orecchie di numeri registi che in questo set spettrale hanno scelto di ambientare alcuni dei loro film di successo. La sua zona antica e disabitata è indubbiamente quella che esercita maggiore fascino sui turisti, merito anche della sua posizione quasi innaturale a strapiombo su strabilianti calanchi. Il borgo è disabitato dagli anni Sessanta, a causa di una devastante frana che rese la cittadina pericolosa e dunque inabitabile. Oggi Craco Vecchia è visitabile, pur con le dovute attenzioni e precauzioni,  e cresce di anno in anno il numero di visitatori e curiosi che arrivano in questo piccolo borgo non lontano da Matera per immergersi in un’atmosfera che ha ben pochi paragoni in Italia. Per poter accedere alla parte più antica di Craco bisogna ottenere una carta d’ingresso, che viene rilasciata dall’amministrazione comunale, farsi accompagnare da una guida autorizzata, firmare un’apposita liberatoria e indossare l’elmetto protettivo per tutta la durata della visita, che è di un’ora circa. Precauzioni a parte, il percorso è semplice e attraversa luoghi incredibilmente scenografici, con scalette e piccole strade sconnesse che sono rimaste ferme agli anni Sessanta. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° GIORNO – SABATO 6 OTTOBRE 2018 – VENOSA – MELFI

Prima colazione in hotel. La comitiva raggiunge la patria dell’ ”Aglianico del Vulture DOC” vino rosso annoverato tra i più importanti d’Italia e prodotto dall’omonimo vitigno che cresce solo sul territorio vulcanico del monte Vulture. Mattina partenza per la visita di Venosa (situata a circa 100 km da Matera). Centro di antichissime origini, diventato particolarmente fiorente in età romana e noto per aver dato i natali al celeberrimo poeta latino Quinto Orazio Flacco. Durante la visita si ammirerà il magnifico centro storico, la presunta casa di Orazio, la concattedrale di S. Andrea, il castello aragonese fatto costruire da Pirro del Balzo con annesso museo archeologico e l’eccezionale complesso della SS. Trinità, monumento nazionale dal 1897, caratterizzato da una chiesa “vecchia” paleocristiana e da una “nuova”, la cui costruzione è cominciata tra l’XI e il XII secolo e non è mai stata portata a termine (è per questo nota come “l’Incompiuta”), caratteristica questa che le conferisce un fascino sinistro e misterioso. Pranzo tipico e degustazione di vini in cantina. Nel pomeriggio partenza per la visita: Melfi (situata a circa 100 km da Matera). Visita del pittoresco borgo medievale, della cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta e del maestoso castello normanno-svevo, uno dei più significativi del Meridione e noto perché qui l’imperatore. Federico II promulgò le famose “Costituzioni di Melfi”. Oggi il castello ospita il museo archeologico nazionale. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

6° GIORNO – DOMENICA 7 OTTOBRE 2018 – BARI – VO’

Prima colazione in hotel. Breve visita guidata di Bari. Pranzo in ristorante e trasferimento in tempo utile per l’aeroporto

 

– viaggio in pullman gran turismo da Oderzo e zone limitrofe;
– sistemazione in hotel 4* (tipo Amadeo Schaffenrath) in camere doppie con servizi privati;
– trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo del secondo giorno con pasti in hotel o in ristorante come da programma;
– un soft drink a pasto per persona;
– servizi guida: Salisburg oe;
– ingresso alla fortezza Hohensalzburg (incluso a/r in funicolare) e alle miniere di sale con audioguide in Italiano
– assicurazione medico bagaglio r.c. infortuni.

La quota non comprende:
– ulteriori ingressi, mance ed extra in genere di carattere personale;
– polizza integrativa contro le penali di annullamento €uro 15,00p.p.;
– tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

PENALI IN CASO DI ANNULLAMENTO
rinuncia fino a 60 giorni prima della partenza: quota di iscrizione e costo gestione pratica
rinuncia da 59 a 30 giorni prima della partenza: quota d’iscrizione + 10% della quota di partecipazione
rinuncia da 29 a 15 giorni prima della partenza: quota d’iscrizione + 25% della quota di partecipazione
rinuncia da 14 a 6 giorni prima della partenza: quota d’iscrizione + 50% della quota di partecipazione
rinuncia da 5 a 3 giorni prima della partenza: quota d’iscrizione + 75% della quota di partecipazione nessun rimborso oltre tale termine



Accetto B


Accetto C

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tour Basilicata”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Passeggero 1

Questo campo è obbligatorio
This field can't be Empty
This field can't be Empty
Questo campo è obbligatorio

Compila i seguenti dati per procedere all'acquisto

Disponibile

Nome *

Cognome *

Data di nascita *

Codice fiscale *

Indirizzo E-mail *

Telefono *

Cittadinanza *

Indirizzo *

CAP *

Città *